You are here

News

Durante la sua storia, l’impresa ha accompagnato l’evoluzione del paese. I 721 progetti sviluppati in questi sette decenni in diversi settori del mercato ne sono la prova.

Dopo esser fondata in Italia nel 1945 ed arrivare in Argentina un anno dopo, la Companhia Técnica Internacional è arrivata in Brasile nell’anno 1947. In quel momento, il contesto storico era favorevole per la crescita economica.

In questo modo, nell’anno 1950 è apparsa la prima sfida: la costruzione dell’oleodotto tra le città di Santos e la Città di San Paolo. L’opera ha segnato non solo l’avvio delle attività nel paese ma anche l’ingresso di TECHINT nel settore pretrolifero e di gas, decisivo per la crescita dell’impresa.

Da quel momento, TECHINT ha sviluppato in Brasile 721 progetti in diversi settori del mercato come il Settore Minerario, le Raffinerie, gli Impianti Petrolchimici, l’Energia, gli Impianti Industriali, Oil & Gas e l’Infrastruttura. Inoltre, l’impresa ha costruito 13.000 Km di tubature che corrispondono al 60% della quantità esistente nel paese. Techint ha anche partecipato alla costruzione di tutte le raffinerie di Brasile e negli anni ottanta è stata una delle pioniere ad entrare nel settore offshore con alcune opere emblematiche come le Piattaforme di Pampo e Vermelho 3. Inoltre, l’impresa è stata risponsabile di progetti complessi ed importanti come la Centrale Idroelettrica Itaipú (uno dei piú importanti impianti produttori di energia del mondo), le rotaie della Metropolitana della città di San Paolo e di Río de Janeiro, la Centrale Nucleare di Angra, tra l’altro.

Tutto questo mostra che l’impresa Techint, durante i suoi sette decenni di attività in Brasile, è stata decisiva per la crescita e lo sviluppo di questa nazione.

1950: Oleodotto Santos - São Paulo.