You are here

News

Un investimento complessivo del valore di oltre 1 miliardo di euro, per una capacità di 13 miliardi di metri cubi di gas naturale

Il più grande rigassificatore d’Europa, situato a Dunkerque, realizzato da Techint Engineering & Construction, ha ricevuto oggi la prima nave di gas naturale liquefatto (LNG). L’arrivo della nave segna la fine della fase di costruzione dell’impianto ed è stato celebrato con una cerimonia presso il terminale. Le attività commerciali avranno inizio da settembre. Il valore complessivo dell’investimento relativo all’intero impianto è di oltre 1 miliardo di euro. Il terminale di Dunkerque, nel nord della Francia, ha una capacità di 13 miliardi di metri cubi all’anno di gas naturale ed è connesso direttamente ai mercati di Francia e Belgio attraverso due gasdotti separati.

Nel 2011 Dunkerque LNG (società formata da EDF, Fluxys e Total ) ha assegnato il contratto chiavi in mano al consorzio TS LNG formato da Techint E&C con la società spagnola Sener, per la costruzione dell’impianto di processo del terminale. All’interno di TS LNG Techint E&C, in stretta collaborazione con Sener, ha sviluppato tutte le attività di ingegneria di base e di dettaglio, ha fornito le attrezzature e i materiali necessari, ha realizzato le opere civili oltre alla costruzione, il commissioning e l’avvio dell’impianto.

Pablo Videla, Amministratore Delegato di Techint E&C - Area EMEA, sottolinea come “l’arrivo della nave quest’oggi conclude un percorso che ci rende orgogliosi di aver lavorato ad un progetto così importante e strategico per l’intero mercato del gas in Europa e che ha costituito per il territorio un’importante opportunità di sviluppo e di lavoro. Il consorzio TS LNG ha impiegato infatti circa 1800 persone al picco dei lavori, per un totale di 2,7 milioni di ore uomo. Quando abbiamo iniziato a progettare questo terminale il nostro obiettivo è stato da subito quello di renderlo un punto di riferimento nel settore grazie alle soluzioni tecnologiche all’avanguardia adottate per garantire la sicurezza dell’impianto e la salvaguardia dell’ambiente.  Ma la sfida più grande che abbiamo vinto è rappresentata dall’elevato standard di sicurezza per tutto il personale impegnato sul cantiere”.

Questo progetto consolida la leadership di Techint E&C nel settore degli impianti di rigassificazione che negli ultimi anni l’ha portata alla realizzazione dei più importanti terminali: Gate a Rotterdam, Polskie LNG a Swinoujscie, in Polonia, Zeebrugge in Belgio e Costa Azul in Messico.

Il terminale di Dunkerque ha una capacità di 13 miliardi di metri cubi all’anno di gas naturale.